Cerca

Marea

e il naufragar m'è dolce in questo mare

Mese

novembre 2009

Thank’s Mr Gibson for this… for my little love and all the rest …….

I don’t need a whole lots ‘a money
I don’t need a big, fine car
I got everything that a man could want
I got more than I could ask for
Now, I don’t have to run around
I don’t have to stay out all night
‘Cause I got me a sweet, a sweet lovin’ woman
And she knows just how to treat me right

Well my baby, she’s all right
Well my baby, she’s clean out of sight, don’t you know that
She’s

She’s some kind ‘a wonderful
She’s some kind ‘a wonderful Yes she is, she’s a
She’s some kind ‘a wonderful Yeah, yeah, yeah, yeah

When I hold her in my arms
You know, she sets my soul on fire
Oo, when my baby kisses me
My heart becomes filled with desire
When she wraps her lovin’ arms around me
It ‘bout tires me out of my mind
Yeah, when my baby kisses me chills run up and down my spine

Well my baby, she’s all right
Uh, my baby, she’s clean out of sight, don’t you know that
She’s

She’s some kind ‘a wonderful
She’s some kind ‘a wonderful Yes she is, she’s a
She’s some kind ‘a wonderful Yeah, yeah, yeah, yeah

Now is there anybody got a sweet little woman like mine
Got to be somebody got a, got a sweet little woman like mine

Can I get a witness
Can I get a witness
Can I get a witness
Can I get a witness

She’s some kind ‘a wonderful
She’s some kind ‘a wonderful Yes she is, she’s a
She’s some kind ‘a wonderful Yeah, yeah, yeah, yeah

Annunci
Thank’s Mr Gibson for this… for my little love and all the rest …….

I don’t need a whole lots ‘a money
I don’t need a big, fine car
I got everything that a man could want
I got more than I could ask for
Now, I don’t have to run around
I don’t have to stay out all night
‘Cause I got me a sweet, a sweet lovin’ woman
And she knows just how to treat me right

Well my baby, she’s all right
Well my baby, she’s clean out of sight, don’t you know that
She’s

She’s some kind ‘a wonderful
She’s some kind ‘a wonderful Yes she is, she’s a
She’s some kind ‘a wonderful Yeah, yeah, yeah, yeah

When I hold her in my arms
You know, she sets my soul on fire
Oo, when my baby kisses me
My heart becomes filled with desire
When she wraps her lovin’ arms around me
It ‘bout tires me out of my mind
Yeah, when my baby kisses me chills run up and down my spine

Well my baby, she’s all right
Uh, my baby, she’s clean out of sight, don’t you know that
She’s

She’s some kind ‘a wonderful
She’s some kind ‘a wonderful Yes she is, she’s a
She’s some kind ‘a wonderful Yeah, yeah, yeah, yeah

Now is there anybody got a sweet little woman like mine
Got to be somebody got a, got a sweet little woman like mine

Can I get a witness
Can I get a witness
Can I get a witness
Can I get a witness

She’s some kind ‘a wonderful
She’s some kind ‘a wonderful Yes she is, she’s a
She’s some kind ‘a wonderful Yeah, yeah, yeah, yeah

So che mi hai sentito, che hai sorriso per me, hai pianto con me, che mi hai ascolato quando ti ho detto di muovere le dita…. non mollare adesso ragazzo, continua a sognare … ma ad occhi aperti….

E ti diranno parole
rosse come il sangue, nere come la notte;
ma non è vero, ragazzo,

che la ragione sta sempre col più forte; io conosco poeti
che spostano i fiumi con il pensiero,

e naviganti infiniti
che sanno parlare con il cielo.
Chiudi gli occhi, ragazzo,
e credi solo a quel che vedi dentro;

stringi i pugni, ragazzo,

non lasciargliela vinta neanche un momento;

copri l’amore, ragazzo,
ma non nasconderlo sotto il mantello;
a volte passa qualcuno,
a volte c’è qualcuno che deve vederlo.

Sogna, ragazzo sogna
quando sale il vento
nelle vie del cuore,
quando un uomo vive
per le sue parole

o non vive più;
sogna, ragazzo sogna,
non cambiare un verso
della tua canzone,
non fermarti tu…

Lasciali dire che al mondo
quelli come te perderanno sempre;
perchè hai già vinto, lo giuro,
e non ti possono fare più niente;

passa ogni tanto la mano
su un viso di donna, passaci le dita;
nessun regno è più grande
di questa piccola cosa che è la vita

E la vita è così forte
che attraversa i muri senza farsi vedere
la vita è così vera
che sembra impossibile doverla lasciare;
la vita è così grande
che quando sarai sul punto di morire,
pianterai un ulivo,
convinto ancora di vederlo fiorire

Sogna, ragazzo sogna,
quando lei si volta,
quando lei non torna,
quando il solo passo
che fermava il cuore
non lo senti più ;
sogna, ragazzo, sogna,
passeranno i giorni,
passerrà l’amore,
passeran le notti,
finirà il dolore,
sarai sempre tu …

Sogna, ragazzo sogna,
piccolo ragazzo
nella mia memoria,
tante volte tanti
dentro questa storia:

non vi conto più;
sogna, ragazzo, sogna,
ti ho lasciato un foglio
sulla scrivania,
manca solo un verso
a quella poesia,
puoi finirla tu.

So che mi hai sentito, che hai sorriso per me, hai pianto con me, che mi hai ascolato quando ti ho detto di muovere le dita…. non mollare adesso ragazzo, continua a sognare … ma ad occhi aperti….

E ti diranno parole
rosse come il sangue, nere come la notte;
ma non è vero, ragazzo,

che la ragione sta sempre col più forte; io conosco poeti
che spostano i fiumi con il pensiero,

e naviganti infiniti
che sanno parlare con il cielo.
Chiudi gli occhi, ragazzo,
e credi solo a quel che vedi dentro;

stringi i pugni, ragazzo,

non lasciargliela vinta neanche un momento;
 

copri l’amore, ragazzo,
ma non nasconderlo sotto il mantello;
a volte passa qualcuno,
a volte c’è qualcuno che deve vederlo.

Sogna, ragazzo sogna
quando sale il vento
nelle vie del cuore,
quando un uomo vive
per le sue parole

o non vive più;
sogna, ragazzo sogna,
non cambiare un verso
della tua canzone,
non fermarti tu…

Lasciali dire che al mondo
quelli come te perderanno sempre;
perchè hai già vinto, lo giuro,
e non ti possono fare più niente;

passa ogni tanto la mano
su un viso di donna, passaci le dita;
nessun regno è più grande
di questa piccola cosa che è la vita

E la vita è così forte
che attraversa i muri senza farsi vedere
la vita è così vera
che sembra impossibile doverla lasciare;
la vita è così grande
che quando sarai sul punto di morire,
pianterai un ulivo,
convinto ancora di vederlo fiorire

Sogna, ragazzo sogna,
quando lei si volta,
quando lei non torna,
quando il solo passo
che fermava il cuore
non lo senti più ;
sogna, ragazzo, sogna,
passeranno i giorni,
passerrà l’amore,
passeran le notti,
finirà il dolore,
sarai sempre tu …

Sogna, ragazzo sogna,
piccolo ragazzo
nella mia memoria,
tante volte tanti
dentro questa storia:

non vi conto più;
sogna, ragazzo, sogna,
ti ho lasciato un foglio
sulla scrivania,
manca solo un verso
a quella poesia,
puoi finirla tu.

Le grandi avarie

provocano grandi pensieri
Alda Merini

Le grandi avarie

provocano grandi pensieri
Alda Merini

Ascoltando l’Alda… qualche tempo fa…………


Normal
0
14

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”;}

 

Sul Palco
l.d.

Un tavolo

Una casa forse

Noi due.

Le mie vecchie parole

e la tua musica.

Tu, per sempre giovane

Le tue dita allungate sui miei fianchi

E sui tasti bianchi.

La mia malinconia

 che vibra nella tua voce

e quei silenzi

fatti di musica

che raccontano

di un tavolo,

di una casa forse.

noi due

Ascoltando l’Alda… qualche tempo fa…………


Normal
0
14

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”;}

Sul Palco
l.d.


Un tavolo

Una casa forse

Noi due.

Le mie vecchie parole

e la tua musica.

Tu, per sempre giovane

Le tue dita allungate sui miei fianchi

E sui tasti bianchi.

La mia malinconia

che vibra nella tua voce

e quei silenzi

fatti di musica

che raccontano

di un tavolo,

di una casa forse.

noi due

Addio Signora del Naviglio…

Solo un mano d'angelo 
intatta di sè, del suo amore per sè,
potrebbe
offrirmi la concavità del suo palmo
perché vi riversi il mio pianto.
La mano dell'uomo vivente
è troppo impigliata nei fili dell'oggi e dell'ieri,
è troppo ricolma di vita e di plasma di vita!
Non potrà mai la mano dell'uomo mondarsi
per il tranquillo pianto del proprio fratello!
E dunque, soltanto una mano di angelo bianco
dalle lontane radici nutrite d'eterno e d'immenso
potrebbe filtrare serena le confessioni dell'uomo
senza vibrarne sul fondo in un cenno di viva ripulsa.

Alda Merini

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑