Cerca

Marea

e il naufragar m'è dolce in questo mare

Mese

maggio 2010

Dall’alpe a Sicilia ovunque è LEGNANO

ma se non hai il CORVO nel cuore

non stringermi la mano


Annunci
Dall’alpe a Sicilia ovunque è LEGNANO

ma se non hai il CORVO nel cuore

non stringermi la mano


ecco l'incubo della notte scorsa ……….

"Ladri e banditi compaiono di frequente nei sogni, molto spesso sono rappresentazioni oscure acquattate nell’ombra, e la sensazione della loro presenza provoca molta tensione, paura e, a volte, un risveglio improvviso.

I ladri che si sono introdotti in casa o che attendono nascosti dietro una porta devono indurre a riflettere su aspetti della realtà in cui ci si è sentiti “invasi” o defraudati di qualcosa cui si attribuisce molta importanza: amore, affetto, idee, risultati professionali ecc….

Tutte le volte che che avvertiamo una minaccia più o meno cosciente nei confronti di ciò a cui teniamo o che ci appartiene, tutte le volte che qualcuno si introduce, non invitato, nella nostra cerchia più intima, i sogni possono animarsi di ladri.

Secondo Marie Louise Von Frantz i ladri nei sogni indicano una irruzione nel sistema psicologico del sognatore, per cui sarà utile ai fini dell’analisi ripensare a quanto è accaduto il giorno prima o i giorni precedenti: ” Può darsi che si sia verificata un’esperienza sgradevole ed i ladri allora potrebbero rappresentare proprio quell’esperienza. Oppure può essere che sia affiorato dall’interno un pensiero negativo, distruttivo, che potrebbe anch’esso essere impersonato dai ladri. I ladri rappresentano qualunque cosa che irrompe improvvisamente nel proprio sistema.”( M.L. Von Frantz ” Il mondo dei sogni” Ed Red 2003 pag. 43)

Quindi sia che la minaccia arrivi dall’esterno: dalle altre persone o dalle situazioni del quotidiano, sia che arrivi dall’interno del sognatore, espressione di contenuti rimossi che vengono catalogati come potenzialmente pericolosi dai se’ primari, l’insieme di emozioni che si accendono in modo più o meno conscio: timore, paura, rifiuto, possono dare vita ai ladri dei sogni.

I ladri possono anche riecheggiare ricordi infantili ed il senso di invasione ed oppressione da parte del mondo degli adulti, oppure aspetti di sessualità vissuta come come violazione o aggressione.

ecco l'incubo della notte scorsa ……….

“Ladri e banditi compaiono di frequente nei sogni, molto spesso sono rappresentazioni oscure acquattate nell’ombra, e la sensazione della loro presenza provoca molta tensione, paura e, a volte, un risveglio improvviso.

I ladri che si sono introdotti in casa o che attendono nascosti dietro una porta devono indurre a riflettere su aspetti della realtà in cui ci si è sentiti “invasi” o defraudati di qualcosa cui si attribuisce molta importanza: amore, affetto, idee, risultati professionali ecc….

Tutte le volte che che avvertiamo una minaccia più o meno cosciente nei confronti di ciò a cui teniamo o che ci appartiene, tutte le volte che qualcuno si introduce, non invitato, nella nostra cerchia più intima, i sogni possono animarsi di ladri.

Secondo Marie Louise Von Frantz i ladri nei sogni indicano una irruzione nel sistema psicologico del sognatore, per cui sarà utile ai fini dell’analisi ripensare a quanto è accaduto il giorno prima o i giorni precedenti: ” Può darsi che si sia verificata un’esperienza sgradevole ed i ladri allora potrebbero rappresentare proprio quell’esperienza. Oppure può essere che sia affiorato dall’interno un pensiero negativo, distruttivo, che potrebbe anch’esso essere impersonato dai ladri. I ladri rappresentano qualunque cosa che irrompe improvvisamente nel proprio sistema.”( M.L. Von Frantz ” Il mondo dei sogni” Ed Red 2003 pag. 43)

Quindi sia che la minaccia arrivi dall’esterno: dalle altre persone o dalle situazioni del quotidiano, sia che arrivi dall’interno del sognatore, espressione di contenuti rimossi che vengono catalogati come potenzialmente pericolosi dai se’ primari, l’insieme di emozioni che si accendono in modo più o meno conscio: timore, paura, rifiuto, possono dare vita ai ladri dei sogni.

I ladri possono anche riecheggiare ricordi infantili ed il senso di invasione ed oppressione da parte del mondo degli adulti, oppure aspetti di sessualità vissuta come come violazione o aggressione.

era da anni che non la cantavo.. grazie lonza

Cercherò mi sono sempre detta cercherò
troverai mi hanno sempre detto troverai

per oggi sto con me mi basto
nessuno mi vede

e allora accarezzo la mia solitudine
ed ognuno ha il suo corpo a cui sa cosa chiedere
chiedere chiedere chiedere
Fammi sognare lei si morde la bocca e si sente l'America
Fammi volare lui allunga la mano e si tocca l'America
Fammi l'amore forte sempre più forte come fosse l'America
Fammi l'amore forte sempre più forte ed io sono l'America
cercherai mi hanno sempre detto cercherai
e troverò ora che ti accarezzo troverò

ma quanta fantasia ci vuole per sentirsi in due
quando ognuno è da sempre nella sua solitudine
e regala il suo corpo ma non sa cosa
chiedere chiedere chiedere chiedere

Fammi volare lei le mai sui fianchi come fosse l'America
Fammi sognare lui che scende e che sale e si sente l'America
Fammi l'Amore lei che pensa ad un altro e si inventa l'America
Fammi l'amore forte sempre più forte ed io sono l'America

era da anni che non la cantavo.. grazie lonza

Cercherò mi sono sempre detta cercherò
troverai mi hanno sempre detto troverai

per oggi sto con me mi basto
nessuno mi vede

e allora accarezzo la mia solitudine
ed ognuno ha il suo corpo a cui sa cosa chiedere
chiedere chiedere chiedere
Fammi sognare lei si morde la bocca e si sente l'America
Fammi volare lui allunga la mano e si tocca l'America
Fammi l'amore forte sempre più forte come fosse l'America
Fammi l'amore forte sempre più forte ed io sono l'America
cercherai mi hanno sempre detto cercherai
e troverò ora che ti accarezzo troverò

ma quanta fantasia ci vuole per sentirsi in due
quando ognuno è da sempre nella sua solitudine
e regala il suo corpo ma non sa cosa
chiedere chiedere chiedere chiedere

Fammi volare lei le mai sui fianchi come fosse l'America
Fammi sognare lui che scende e che sale e si sente l'America
Fammi l'Amore lei che pensa ad un altro e si inventa l'America
Fammi l'amore forte sempre più forte ed io sono l'America

Conosceva poco di quella musica ma era sicuro di averla sentita in più di un porto. Ora la ritrovava lì, nell’ultimo angolo cementizio del mondo, nell’ultimo anfratto di musica insperata e persa. In quella città senza confine, colorata solo di blu e rosso dove il nero alle pareti e i vetri infranti  dividevano l’interno dall’esterno. Era tornato al porto dove sapeva avrebbe ritrovato quella contrapposizione dura agli occhi ma balsamo per il cuore, quella malinconia raccontata da un sorriso. Era rimasto rapito ad ogni latitudine del mondo, da ogni odore di terra, ma aveva percorso i mari della sua volontà per ascoltare di nuovo la favola di quel sorriso che raccontava un struggente abbandono rimasto nell’aria su quella banchina di porto.

Conosceva poco di quella musica ma era sicuro di averla sentita in più di un porto. Ora la ritrovava lì, nell’ultimo angolo cementizio del mondo, nell’ultimo anfratto di musica insperata e persa. In quella città senza confine, colorata solo di blu e rosso dove il nero alle pareti e i vetri infranti dividevano l’interno dall’esterno. Era tornato al porto dove sapeva avrebbe ritrovato quella contrapposizione dura agli occhi ma balsamo per il cuore, quella malinconia raccontata da un sorriso. Era rimasto rapito ad ogni latitudine del mondo, da ogni odore di terra, ma aveva percorso i mari della sua volontà per ascoltare di nuovo la favola di quel sorriso che raccontava un struggente abbandono rimasto nell’aria su quella banchina di porto.

quando sei nuda
è la tua anima che ti veste

Blog su WordPress.com.

Su ↑