Il giorno 21 è previsto un intervento alla piattaforma di splinder, sono previsti rallentamenti etc…meglio far presto. D'altro canto è oggi il giorno che fugge, così come fuggono… o lascio fuggire… i ricordi di un risveglio.
Dormivo, non so da quanto, ma da molto ne sono certa. I miei occhi hanno faticato ad abituarsi nuovamente alla luce. E' stato quasi una ferita quel lampo di rabbia che ho letto nei tuoi occhi. Eri furente, per me, e sembrava continuassi a chiedermi “cosa ci fai ancora qui”. E poi il lampo è diventato fiore e dal fiore ne abbiamo ricavato nettare per sfamare almeno una stagione di pensieri. Ma ricordo, ricordo la luna e dei fuochi alle spalle, sotto l'angolo retto di una stella e una linea della vita che girava e tu che rispondevi serio “è mia” sottointendendo la vita. Insieme abbiamo visitato la notte, che dicono abbia due anime e un letto di capanna utile e dolce… e non ho mai capito come mai, ho lasciato in un minuto tutto… per star bene dove sto. Però sto bene dove sto?

Annunci