La misura delle parole, la quantità, il peso. Pesano di più le parole dette o quelle omesse? Sono qualitativamente migliori quelle che ti schianto a raffica davanti agli occhi quando so di averti per un po', o il mondo di silenzi che non provi nemmeno a leggere?

E quelle che mi dicono? Collegare la parola giusta al volto sbagliato, può produrre danni incalcolabili. E tu sei, tu eri, un contabile, conoscevi i numeri e ne facevi parole, e ora che puoi fare parole, conti i silenzi.

Annunci