Non ci posso credere, non mi riconosco più. solo tu riesci a tirare fuori il meglio e il peggio di me. Quella pazienza che non mi appartiene, quella capacità di perdono che vorrei perdere, quella voglia di lanciare piatti, rompere oggetti, dire vaffanculo urlando, picchiarti e graffiarti la faccia, vederti la ferocia negli occhi e poi sentire le tue mani che mi bloccano e fare sesso prima di fare l’amore per sprofondare in un silenzio che vuol dire noi.
Annunci