Cerca

Marea

e il naufragar m'è dolce in questo mare

Mese

aprile 2015

Sei stato il volo più bello

I voli più belli li ho fatti fidandomi dell’istinto e della Follia. Non siamo fatti per stare chiusi in un angar noi.

11143545_10205774205130627_782262826620676160_o

p.s. Non ti ringrazierò mai abbastanza per avermi fatto volare. Non ti ringrazierò mai abbastanza per aver mantenuto la promessa.

Annunci

Ho imparato a perdere

Ecco, ora mi è chiaro. In questo ultimo anno ho imparato a perdere. Ho sempre pensato fosse ridicolo pensare di poter cancellare qualcuno che abbiamo amato dalla nostra vita. Solo la morte (e nemmeno quella) è definitiva, il resto è gestibile. Ho sempre pensato questo. Sapere che in questo mondo, in questo tempo, qualcuno che amo finge che non sia mai esistita, che non siamo mai esistiti, relegandomi nel tag dei ricordi o dei rimpianti, è davvero ridicolo. O almeno lo pensavo.

In questo anno in cui ho perso o allontanato ogni rapporto pregresso, ho capito che posso farcela. Posso lasciarli andare. Posso perdere qualcuno.  Posso convivere con l’idea che un serbatoio di amore sia stato abbandonato in una discarica non autorizzata. Non mi uccide. Ne ho le prove. E’ stato anche abbastanza semplice fare piazza pulita, è bastato aggiungere due parole al mio vocabolario:

“io” e “no”

Certo, come una neopatentata, non ho ancora il controllo totale del mezzo, ma dichiamo che inizio ad accumulare km di esperienza e inizio a sentirmi invincibile, liberata dalla zavorra del terrore di perdere qualcuno che ami. Non mi sento migliore però, anzi. Ho fatto quello che gli adulti fanno, ho messo le barriere che gli adulti innalzano, sono diventata grande. Così dicono. Sapevo essere speciale e questo mi manca. Evidentemente la normalità premia in questo mondo… che non è il mio, che non lo sarà mai e che vivrò nella più piena solitudine, circondata da mille persone.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑