Cerca

Marea

e il naufragar m'è dolce in questo mare

Il mondo è un libro

… Chi non viaggia ne legge solo la prima pagina… Sant’Agostino

image

Annunci

Vacanze…quelle vere!

Aria da ultimo giorno di scuola, quello vero, non come all’asilo che alla fine si finisce un gioco per iniziarne un altro. Fine del primo anno di scuola, senza conticini  e corsivi a infastidire i pensieri fatti di battaglie e supereroi.

Vacanza, quella vera. Quella in cui mangio con la mamma le schifezze e facciamo tutto insieme, che mi sporco e sudo e scopro un po’ il mondo. Quella vacanza lì, che ricorderò tutta la vita, perchè quella vacanza lì sarà nei miei ricordi il luogo dove vorrò tornare.

I miei amici faranno i campus, i campeggi, levacanzestudio (che si dicono tutte insieme), la mia mamma invece vuole che mi annoi e che mi sporchi. Magari scoprendo che nel giardino di casa c’è un mondo se resto un po’ a pancia in giù, e vuole che apparecchi la tavola, che faccia qualche danno e sorride sempre quando mi sbuccio dicendo “così sembri un bambino vero”. Mi dice che devo sudare. L’estate fa caldo, beviamo la menta e mangiamo in giardino. Se fa caldissimo ci tuffiamo in piscina, ci schizziamo con le pistole ad acqua e camminiamo scalzi.

La mamma vuole che io abbia sei anni, e non capisco quando lo dice perchè io ho davvero sei anni… quasi sette e tra poco farò la mia festa di compleanno! Si, sarà un’estate che non dimenticherò.

Il Crocione

image

Palio di Legnano #sanmartino

image

Il Guerriero

image

Basta cambiare

#puntodivista

image

Ho perso le parole, forse, ma non la voglia di guardare il mondo a cuore aperto #Imback #lameraviglia

13239478_10208919707966232_6419864068066916974_n
Sull’altalena…

Il caffè col matto

Al matto hanno rubato le ali,

ma quando spiega le labbra

può portarti lontano

dove le nuvole restano a terra

e lo sguardo diventa infinito,

oltre i confini pesanti

della normalità

Pago il conto,

pago sempre i conti,

e quando mi volto

il matto è svanito.

Sul tavolo

una carta diventa poesia:

“non volevo vederti andare via”.

La giro: una matta

che sorride piangendo,

tra le labbra un profumo di caffè

Quei giorni in cui…

linus-e-lucy

condividere lo stesso pianeta con il resto dell’umanità

ti sembra davvero un compito impossibile.

Blog su WordPress.com.

Su ↑