Cerca

Marea

e il naufragar m'è dolce in questo mare

Mese

aprile 2014

riferimenti

Non vorrei deluderti, ma il fatto che tu non comprenda quello che scrivo, non è un dato che riesce a preoccuparmi. La tua comprensione della lingua italiana è qualcosa che rasenta il ridicolo. Hai presente la tua faccia da sogliola, ecco, siamo su quei livelli!

Mi rendi libera

 

Sedici anni e il peso di una vita che non è la tua, senza un cane  a chiederti perchè non potevi amare.

La mia libertà è iniziata lì o forse quando alla morte ho scelto l’Amore, quello estremo, l’unico per cui valga ipotecare una vita.

E tu che ondeggi tra le mie braccia, in una culla rock, sei la certezza di una Libertà libera nell’Amore e illumini i miei occhi, che sono i tuoi.

Non c’è Vita senza Amore, non è Amore senza libertà.

Prigionieri liberi

 
Non sai quanto vorrei liberarmi di te.
Delle tue attese, della tua immagine,
del sogno struggente di te
che ricompare ogni notte.
 
O forse vorrei
ridarti la tua maschera,
quell’uomo che vive senza restare,
scappa senza muoversi,
quel racconto che ti sei ripetuto
all’infinito.
 
Ma ho liberato
l’uomo che può restare,
il sorriso che può esistere
anche sul tuo volto stanco.
 
Ti ho liberato,
sono prigioniera.
Sono libera di amarti
sei prigioniero del tuo viverti,
rincorriamo la paura
di essere felici.
 

 

Blog su WordPress.com.

Su ↑